Acome, Soluzioni per un mondo connesso Acome, Solutions
for a connected world

Soluzioni per un mondo connesso

L’auto pulita

Tra le misure volte a combattere il riscaldamento climatico, la riduzione delle emissioni di CO2 dei veicoli è essenziale. Oggi rappresenta una direttrice di sviluppo prioritaria per tutti i costruttori, in Francia e nel mondo.

   

Secondo uno studio JATO * del 2010, le emissioni di CO2 dei veicoli nuovi europei sono diminuite di 5 grammi rispetto al 2009. Questa buona notizia è la conseguenza della normativa che incentiva i veicoli puliti e richiede ai costruttori di compiere scelte tecniche adeguate. In Europa, la normativa punta a far scendere le emissioni medie di CO2 dei veicoli nuovi a 130 g/km. L'obiettivo è di raggiungere i 95 g/km (4 l/100 km) entro il 2020, rispetto all’attuale media di 160 g/km (6.5 l/100 km). Negli Stati Uniti il presidente Obama ha proposto l'obiettivo di 35,5 miglia per gallone (mpg), pari a 6,5 l/100 km, per il 2016, quando la media attuale è di 9 l/100 km.

In Francia, lo Stato ha previsto di mettere varare entro il 2020 una serie di dispositivi normativi volti a ridurre le emissioni. Votato nel dicembre 2007, il meccanismo del bonus/malus favorisce l'acquisto di veicoli puliti, cioè che emettono meno di 130 g di CO2/km.

Nuove tecnologie per ridurre le emissioni

> Il downsizing : questa ottimizzazione del motore endotermico mira a ridurre la cilindrata del motore pur aumentandone le prestazioni. Diminuire la dimensione degli elementi del motore consente di ridurre gli attriti nonché il fabbisogno di energia necessaria a muovere i pistoni, ottimizzare la combustione e ridurne il peso. Tutti questi fattori possono ridurre il consumo di energia del motore fino al 9%. Inoltre, ottimizzando le regolazioni del motore si ottiene un minor consumo.

> L’alleggerimento dei veicoli ( B) (vedi scheda «alleggerimento delle automobili»): visto che un veicolo più leggero consuma meno, vengono adottate diverse soluzioni quali l'uso di nuovi materiali a bassa massa volumetrica (materiali compositi, strutture di alluminio a nido d'ape, leghe di alluminio o di magnesio, ecc) o la riduzione dello spessore delle lamiera in certe parti non critiche.

> Le nuove motorizzazioni: anche se varia da un paese all’altro, il bilancio CO2 è complessivamente molto favorevole ai veicoli elettrici. Per questo lo sviluppo di veicoli elettrici e ibridi è in piena espansione. Thierry Koskas, direttore del Programma veicolo elettrico di Renault, conferma l’obiettivo della produzione di massa di veicoli elettrici (ovvero diverse centinaia di migliaia di pezzi) a partire dal 2015. Stessa volontà per PSA, che ha previsto di sviluppare la propria offerta per una mobilità carbon free lanciando, ad esempio, un veicolo ibrido diesel nell'autunno del 2011.

Per rispondere a questi progressi tecnologici, ACOME propone cablaggi alternativi rispetto a quelli tradizionali che portano a riduzioni di peso e di costo. L'azienda sviluppa una gamma di cavi per veicoli ibridi ed elettrici che rispondono alle esigenze del cliente.

* Organismo internazionale di informazione automobilistica (www.jato.com)