Soluzioni per un mondo connesso

L’alleggerimento delle automobili

Per tutte le case automobilistiche, l’alleggerimento dei veicoli è un obiettivo essenziale. Per questo ACOME propone diversi approcci per ridurre il peso del cablaggio.

   

L’aumento delle dotazioni e delle dimensioni ha causato un incremento del peso dei veicoli (20 kg all'anno in Europa). Ma da qualche tempo i costruttori hanno invertito questa tendenza, anche perché spinti a farlo dalle normative. La norma DV1 richiede infatti la riduzione delle emissioni di inquinanti dei veicoli. Essendo il 75% del consumo di carburante direttamente correlato al peso della vettura, la riduzione di 100 kg permette di diminuire il consumo di 11 g di CO2 al chilometro. Inoltre, per i costruttori che non si adeguano sono previste sanzioni economiche. Tutto ciò fa sì l’obiettivo generale del settore sia di ridurre in tempi rapidi di 100 kg il peso di un veicolo e di ulteriori 200 kg entro il 2020.

I metodi per alleggerire i veicoli

Le case automobilistiche hanno a disposizione varie possibilità :

- riduzione dello spessore di certe lamiere;

- impiego di leghe di alluminio nella carrozzeria e nella scocca;

- uso di leghe di magnesio e titanio (per le bielle, ad esempio);

- uso di materiali compositi (fibra di carbonio, di vetro, fibre vegetali...);

- uso di componenti leggeri (schiuma strutturale), di strutture in alluminio a nido d'ape, di polipropilene espanso, ecc.;

- ottimizzazione delle regolazioni del motore e delle dimensioni del veicolo.

L'approccio ACOME

Nel nostro settore, l'unico modo per ridurre il peso dei cavi è quello di utilizzare conduttori con sezioni inferiori (da 0,35 mm ² a 0,22 mm ² o 0,13 mm ²). Tuttavia ACOME ritiene che esista una via complementare basata sulla ricerca di un migliore sfruttamento delle proprietà dei fili esistenti.

ACOME punta alla riduzione del peso del cablaggio attraverso due approcci complementari :

- l'approccio termico, che consiste nell’utilizzare le eccellenti proprietà meccaniche a temperatura elevata del polietilene reticolato per diminuire la quantità di rame. L'utilizzo del polietilene reticolato ( B) consente ai costruttori di modificare le proprie regole interne ² di progettazione per ridurre il peso del rame;

- l'approccio meccanico, che consiste nello sviluppo di conduttori elettrici in nuovi materiali metallici. Grazie a questa tecnica è possibile ridurre le sezioni dei fili piccoli (0,22 mm ²; 0,13 mm ² e presto 0,08 mm²) pur conservando le caratteristiche meccaniche dei fili di rame più grossi.

L’accompagnamento dei costruttori e dei produttori di cablaggi

Per ridurre il peso dei veicoli, ACOME assiste i costruttori nell'ottimizzazione del design termoelettrico del cablaggio. Questa assistenza si svolge tramite collaborazione diretta o attraverso i produttori di cablaggi. Alcune case automobilistiche europee si sono avvalse della competenza di ACOME per ottimizzare le loro norme di progettazione del cablaggio. Grazie alle caratteristiche degli isolanti di ACOME, hanno diminuito di diversi chilogrammi il peso del rame per veicolo.

1. http://europa.eu/legislation_summaries/environment/air_pollution/l28186_fr.htm

http://fr.wikipedia.org/wiki/Norme_europ%C3%A9enne_d'%C3%A9mission_Euro

2. Ogni costruttore elabora le proprie norme di dimensionamento dei cavi. Tali norme definiscono in particolare la sezione dei cavi per i propri veicoli.